venerdì 2 maggio 2008

Una domanda di Giorgio Tommaselli

Sono un vs umile lettore, di professione faccio l'architetto e cerco di farlo onestamente e con dignità.
Grazie a voi tante cose mi sono state chiare sulla "munezza" e su altro.
Grazie del vs lavoro.
Ma perdonatemi una domanda un pò impertinente.
Ma tutto ciò lo fate per volontariato oppure alcuni di voi, mettendoci anime e cuore, sono stipendiati visto il proficuo e preciso lavoro che fate ???????
E' solo una semplice curiosità per poi potervi ringraziare anche due volte di più,

vs
Giorgio Tommaselli

===========================

Caro Giorgio,
la tua riflessione mi è piaciuta tantissimo e non posso fare altro che pubblicarla immediatamente.
La tua mail mi ha fatto sorridere e la trovo semplicemente genuina come lo è il mio centro e come lo sono tutte le persone che collaborano in maniera diretta con me, in maniera indiretta o sono dei semplici lettori come te: siamo tutte persone genuine e spontanee.
Posso dirti che sono solo un professionista che, un anno fa, decideva di interessarsi alle numerose problematiche campane e non solo. Inizialmente ho trovato al mio fianco solo gli amici più stretti e tantissimi ma tantissimi scettici. Oggi posso dire che molte persone sono vicine al mio centro, davvero tante!
Svolgo il mio lavoro a Rieti (nemmeno a Napoli) e sto in contatto con i miei collaboratori (non sono altro che tanti amici con la mia stessa passione) tramite internet.
Per rispondere alla tua domanda: nessuno di noi percepisce alcun compenso.
La nostra attività, anzi, sottrae a tutti noi sia molto tempo, che potremo dedicare ai nostri cari e ai nostri amici, sia soldi che potremo spendere in altre attività e altri hobby.
C’è chi ama la pesca, chi ama il calcio, chi ama la vela; io, oltre ad avere altre passioni, ho la passione di voler raccontare con occhio critico (almeno mi sforzo di esserlo!) le numerose cose che proprio non vanno nel nostro Paese e nella nostra Regione.
Le numerose notti passate ad informarmi e a leggere, i numerosi giorni sottratti al mio lavoro per incontrare politici e professionisti, potrebbero sembrare “un lavoro” ma per me è solo pura passione, passione che è alimentata anche dalle numerose mail di stima che ricevo.
Persone come te rappresentano la benzina del mio motore, non scherzo!
A tal proposito voglio riportare un piccolo trafiletto pubblicato, nel luglio 2007, sul mio blog:

“VivaCampaniaViva è un centro culturale creato in seguito a lunghe discussioni sulle difficoltà che un piccolo gruppo di amici professionisti, ancora giovani ed evidentemente molto motivati e testardi, ha nel dover vivere e fare i conti con una realtà nella quale non si riconosce appieno.
In altre parole, per quale motivo la Campania, che per i latini era “felix” ed era il paradigma di luoghi incantati e di bellezza incomparabile, si è oggi trasformata in un territorio dove la criminalità, l’immondizia e la cattiva amministrazione regnano sovrane? Per quale motivo una popolazione così estrosa e piena d’inventiva, con un background culturale incomparabile, deve accontentarsi di vivere in questo modo?
Gli scopi che ci siamo posti sono quelli di dare impulso a un dibattito culturale che promuova un approccio risolutivo ai problemi della nostra Regione. A rischio di risultare forse scomodi o incompresi, ma di certo motivati da reale buona volontà e idee.
I fondatori e principali animatori del centro culturale sono Luigi Esposito - che ne è anche Presidente - e Mario de Riso. Siamo amici da più di venti anni ed entrambi abbiamo avuto modo, nella vita e nella professione, di esplorare nuove realtà, di confrontare la "normalità" del resto dell'Italia e dell'Europa, con la situazione del nostro territorio. Da ormai tre mesi trascorriamo le nostre serate e interi weekend a leggere, scrivere, informarci e confrontarci per ragionare su nuovi argomenti da trattare da sottoporre ai nostri lettori. Il blog creato rappresenta “la nostra vetrina” e, unitamente ad esso, abbiamo creato anche una mailing list che comprende alcune delle principali testate giornalistiche nazionali e locali. In questo modo divulghiamo la nostra voglia di vivere e di pensare in libertà, potendola comunicare a chi, per il ruolo che ricopre, può ascoltare e testimoniare il nostro desiderio di “esserci” e di allargare le nostre opinioni a tutti.
Le nostre idee vengono presentate a chi le vuole ascoltare: sono rivolte sia alla società civile campana e sia, in particolare, ai nostri politici e governanti, le uniche figure istituzionali che riconosciamo e che sono chiamate a risolvere in concreto i problemi della società civile.
Un grazie infine a tutti voi che ci leggete e con i quali possiamo condividere questa straordinaria avventura, affinché possa spronare tutti a lavorare utilmente per costruire una politica più corretta e volta solo al perseguimento dell’interesse della collettività.”

Ti ringrazio ancora della tua mail,
ti saluto cordialmente,

Luigi Esposito

1 commento:

giacomo ha detto...

ciao!
mi chiamo giacomo e con alcuni amici democratici stiamo mappando la blogosfera a caccia di risorse democratiche, ti abbiamo inserito qui:
http://ma.gnolia.com/groups/mappademocratica/tags/gruppi
ti andrebbe di collaborare anche tu?
iscriviti al gruppo e contattataci, ne saremmo davvero felici!